/* 2017-11-24*/

Ordinari

Sono ordinari quei sogni che vengono stimolati dalle nostre esigenze fisiche e dal nostro stato emotivo. Sono i sogni più comuni e in particolare:

i sogni di tipo fisico scaturiscono da stimoli fisici o nostre esigenze fisiologiche durante il sonno, ad esempio quando abbiamo fame o sete, o se sentiamo caldo o freddo. Ci indicano cosa sta succedendo nel nostro corpo, i cambiamenti che il nostro corpo sta subendo. Spesso tali sogni sono i più espliciti e non hanno bisogno di interpretazione, in quanto mostrano direttamente i nostri bisogni fisiologici e la loro relativa soddisfazione. Quindi se mentre dormiamo abbiamo bisogno di urinare sogneremo di essere in bagno, o se abbiamo voglia di fare l’amore sogneremo di fare l’amore. Già tra il V e il IV secolo a. C. Ippocrate, capostipite dei medici, aveva scoperto che i sogni esaltano le sensazioni e gli stimoli corporei, anche quelli non percepibili durante la veglia e che quindi potevano preannunciare l’insorgenza delle malattie.

Ci sono poi i sogni che scaturiscono dal nostro stato emotivo, ovvero dalle nostre emozioni e sensazioni provate durante il giorno o i giorni precedenti. Essi ci indicano cosa succede in noi a livello emozionale, come percepiamo noi stessi e la nostra vita nel periodo in cui abbiamo fatto quel sogno. In questo senso, i nostri sogni mettono in risalto e riflettono i cambiamenti nella nostra vita. Dipingono i nostri sentimenti in maniera esagerata e spesso distorta, attraverso l’utilizzo di immagini, metafore e simboli. Tali sogni ci dicono cosa pensiamo di noi stessi, delle persone con cui interagiamo, dell’ambiente in cui viviamo, delle nostre emozioni ed impulsi, delle problematiche e dei conflitti che stiamo vivendo in quel momento. Il nostro collega aggressivo potrebbe apparirci nei sogni come una vipera o un ragno velenoso; un nostro amore appena sbocciato potrebbe essere rappresentato nel sogno da un cagnolino che gioca; la rottura di una relazione amorosa potrebbe diventare un terremoto nei nostri sogni, mentre perdere il lavoro potrebbe essere rappresentato nel sogno come trovarsi su una zattera alla deriva in mare aperto.

La maggior parte dei sogni sono di tipo ordinario, (fisico, emotivo o entrambi).

Straordinari

Appartengono a questa categoria i rari sogni che vanno oltre il livello fisico ed emotivo. Solo pochissime persone ne hanno e soltanto in momenti particolari della loro vita. Per questo vengono chiamati sogni straordinari.

Nei sogni di tipo fisico ed emotivo, il creatore dei nostri sogni siamo noi stessi ed il materiale che li compone, ossia le immagini, la trama, i personaggi e tutto il resto, siamo noi a crearli. Nei sogni straordinari invece, andiamo oltre le nostre esperienze, oltre i nostri ricordi e il nostro bagaglio di conoscenze. In pratica, mentre nei sogni ordinari il sogno è creato e si svolge nella nostra mente, i sogni straordinari sembrano scaturire da una fonte esterna alla mente del sognatore. È come se li captassimo da una fonte esterna. Tali sogni sono rari e difficilmente verificabili, tanto da mettere in dubbio la loro esistenza. Un esempio può essere dato dai sogni precognitivi che quasi sempre però vengono divulgati dopo che l’evento reale che avrebbero dovuto prevedere si è già verificato. I sogni straordinari hanno la caratteristica di lasciare un impatto emotivo molto forte e sono estremamente vividi. 

Stanley Krippner ha classificato tali sogni nelle seguenti categorie:

  • creativi
  • lucidi
  • fuori dal corpo
  • in gravidanza
  • di guarigione
  • dentro altri sogni
  • collettivi
  • telepatici
  • di chiaroveggenza
  • di premonizione
  • di vita passata
  • di iniziazione
  • spirituali e di visitazione
  • di mitologia personale.
Se ti è piaciuto segui o condividi!
RSS
Follow by Email
Google+
https://usaituoisogni.com/sogni/differenza-tra-sogni-ordinari-e-straordinari/